fbpx
tigre; Realtà Aumentata;

Realtà Aumentata: cosa è, quanto è presente nella nostra vita

di Fabio Pucci con un piccolo contributo di Alessandro Sottocornola

La realtà aumentata è già presente nella tua vita, ma forse non lo sai.

Con realtà aumentata si intendono una famiglia di applicazioni che fanno uso di immagini riprese in diretta da computer o telefoni su cui vengono “aggiunte” contemporaneamente delle informazioni visuali.

Lo scopo di questo mix di informazioni, in parte reali ed in parte aggiunte da un computer, è quello di aiutare l’utente ad avere un numero maggiore di informazioni che lo aiuti e lo guidi a fare la scelta giusta, evidenziando i giusti elementi.

L’immagine elaborata che risulta da questa operazione è la “somma” quindi dell’immagine reale e di quelle artificiali ed è quindi “aumentata” di informazioni rispetto alla versione originale.

A cosa serve la Realtà Aumentata

Le informazioni che vengono aggiunte per esempio hanno scopi diversi: farti trovare la strada più velocemente in una città che non conosci, farti vedere come starebbe bene quella nuova poltrona nel tuo salotto o semplicemente a farti giocare!

google; matera; realtà aumentata;
Google Matera piazza Giovanni Pascoli con indicazioni in realtà aumentata
Google; Matera; Indicazioni;
Google Matera piazza Belvedere con indicazioni in realtà aumentata
Google AR; Matera;
Google Ar sono un insieme di applicazioni che aggiungono indicazioni alle immagini in diretta

L’idea di arricchire le immagini provenienti da fotocamere non è propriamente una nuova idea e tu la stai già vedendo da molti anni, soprattutto se sei appassionato di calcio.

Queste tecniche di mixaggio di informazioni erano usate in laboratori specialistici dell’Università a partire dagli anni 90, Università e Centri di ricerca mettevano a disposizione queste costosissime tecnologie solo per specialisti e in ambienti con illuminazione controllata.

Col passare degli anni queste tecniche sono state introdotte per prime in campo televisivo e sportivo.
Un esempio è la visualizzazione in realtà aumentata delle azioni di gioco utili per rendere evidenti azioni e falli commessi da giocatori in campo.
Era in fuorigioco il giocatore?
Si ferma l’immagine e si traccia una linea per terra, linea disegnata da un computer.
Nella pallavolo la palla ha toccato la linea?
Una telecamera segue il pallone, ma è un computer che disegna la traiettoria e l’orma sul campo di gioco.

La linea del fuorigioco è creata artificiosamente dal computer

La vera svolta, manco a dirlo, si è avuta in tempi più recenti quando qualsiasi telefono di fascia media equipaggiato con GPU dedicate al calcolo 3D e telecamere ad alta definizione hanno reso possibile avere in tasca la stessa attrezzatura di una Università degli anni 90 o di una Cabina di Regia dei primi del 2000.
La tecnologia si fa sempre più sofisticata e sempre più usufruibile dall’utente di base.

La evoluzione della tecnologia virtuale

Il concetto estremo è lo stesso telefono: prima era un apparecchio attaccato al muro del bar, oggi ne abbiamo uno in tasca per ogni essere vivente.

Il passo che mancava però perchè questa tecnologia potesse veramente fare il salto di qualità era fare in modo che il telefono riuscisse a costruire in maniera semplice un modello 3D dell’ambiente in cui si trovava.

Questa operazione porta il nome di “calibrazione” della telecamera e stata resa automatica da circa una decina di anni tramite l’adozione di avanzati algoritmi che permettono di fare questa operazione in pochi semplici passi senza che l’utente ne abbia quasi la percezione.

Cosa è un algoritmo

ALT fermiamoci solo un secondo. Cosa è un Algortimo?
Un algoritmo è una catena di operazioni matematiche, non ci interessano quali operazioni.
E’ evidente che sia il telefono che chi dall’altra parte ci dà queste informazioni devono far in modo che le operazioni di calcolo siano svolte in maniera veloce e soprattutto in maniera coordinata.

Vedete che già a raccontarla così si iniziano ad intravedere le difficoltà di base di questa operazione di mixaggio delle informazioni.
io telefono calcolo, tu Google calcoli, poi ci parliamo, mescoliamo le informazioni e le rendiamo visibili al nostro utente. Cavolo! Bellissimo.

Andiamo avanti!

Giusto per farvi capire quanto sia importante questo passaggio questa tecnologia è quella che permette al vostro telefono di effettuare il calcolo della deformazione (anamorfosi) che un oggetto subisce quando è visualizzato attraverso una videocamera posta in particolare punto della scena secondo quello che si chiama il suo “modello prospettico”.
Ecco come queste parolo difficili si traducono nella realtà.

L’anamorfosi è un fenomeno molto conosciuto ed è spesso utilizzato per realizzare effetti decisamente spettacolari!
Il cartello “TIM” se guardato dall’alto non si capisce assolutamente nulla, ma se inquadrato in una certa maniera compare quasi miracolosamente!

Nikolaj Arndt noto illustratore lo trovi anche su facebook

Interessanti applicazioni nella tua vita di tutti i giorni

A questo punto si apre un vero e proprio universo di possibilità. 

Mettiamo ad esempio che una nota società svedese di arredamenti, che dà dei nomi impossibili ai loro prodotti, possa decidere di associare ad ogni articolo del proprio catalogo un modello 3D che lo rappresenta.

In questo modo ogni mobile, poltrona o divano può essere provato all’interno del vostro salotto senza dover mettere il naso fuori casa: il primo risultato è che non dovreste sorbirvi  lunghe file di ingresso al negozio tipiche dei sabati pomeriggio di inizio autunno solo per “avere una idea se ci sta quel mobile in quell’angolo”.
Pensate la comodità di non dover più prendere in mano metro e lapis microscopici per controllare le misure! Il risultato è veramente interessante parola di chi l’ha provata.

Secondo voi qual’è quella vera di queste due sedie da ufficio?

sedia; realtà aumentata;
Quale è la sedia vera e quella applicata dalla realtà aumentata?

Ultimo, ma non meno importante attore della scena è l’immancabile Google che ha reso la presenza della realtà aumentata nelle sue applicazioni una costante. 

Avete mai provato ad effettuare una ricerca di un animale, ad esempio una tigre, tramite l’applicazione di ricerca del vostro telefonino android?

Recentemente è apparso accanto al risultato principale della ricerca un pulsante “visualizza in 3D”. Azionando questo pulsante e confermando l’azione con il pulsante “Vedi nello spazio 3D” il vostro telefono vi permetterà di visualizzare le dimensioni della tigre all’interno dello spazio di vostra scelta.

una “vera” tigre fotografata nei nostri uffici

La cosa più divertente è che vi sarà possibile avvicinarvi e allontanarvi a piacimento dalla tigre usando il vostro telefono come una videocamera appunto. 

La tigre dal canto suo vi ignorerà bellamente continuando a ruggire e muoversi come se niente fosse e producendo sul pavimento un’ombra compatibile con l’illuminazione della scena!

E questa meraviglia di Google Lens

Una tra le applicazioni che ritengo maggiormente utile è Google Lens.

Con Lens è possibile effettuare tantissime operazioni, ma il suo servizio di traduzione è imbattibile. Con questo servizio tradurre libri o articoli sarà immediato quanto inquadrarlo con la fotocamera. Il libro vi apparirà tradotto come se fosse stato stampato direttamente nella vostra lingua! Di questo ne varrà la pena scrivere un articolo!

Google Lens; in tempo reale; traduzione;
Testo Tradotto da Google Lens in tempo reale

L’apice di questa tecnologia l’abbiamo con la fusione completa tra realtà e informazioni generate dal computer. Una si tutte Google Maps. Applicazione imprescindibile che tutti usiamo giornalmente. Questo l’ausilio che la versione in realtà aumentata di Maps può fornire durante una passeggiata a piedi per le strade di Matera.

La fusione tra realtà e informazioni è totale.

Immaginatevi come possa fare se usata in un museo!

COMPILI il nostro sondaggio sulla qualità del nostro blog? Sono solo 6 domande. https://it.surveymonkey.com/r/CR95KYT

https://www.facebook.com/ilsignorsotto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Shares