gift; regalo; altruismo; vincita;

Sotto la Regola del 5% c’è uno stile di vita. E anche dei soldi.

La Regola del 5% la conoscono davvero in pochi ed oggi mi è tornata in mente e credo che sia il momento ed il periodo giusto per raccontarvela.

Siamo in periodo di feste, regali, pensieri anche per chi è lontano da noi e magari ne ha bisogno.
In questi giorni sto lavorando a 4 articoli contemporaneamente e questo mi porta a non finirne nemmeno uno in tempo: ma come sai mi piace fare ricerca, trovare dati e spunti di riflessione.

L’ultimo mio articolo molto elaborato è questo QUI

Mentre lavoro alacremente per finire gli articoli che ti dicevo mi è tornato in mente la regola del 5% che vive dentro di me: semplice, facile, una regola.

Spesso senti fare il ragionamento che segue (ed anche te lo avrai fatto sicuramente) :

Se vincessi 1 milione di euro saprei io come suddividerli.
E quanta beneficenza farei!

Errore

Questo è un gravissimo errore che mi fu insegnato talmente tanto tempo fa che probabilmente era un’altra vita.

Si sente dire sempre: “se vincessi un milione di euro”, ma va bene anche con 5 milioni o con 100.000 euro questa frase, “saprei io come fare beneficenza o come redistribuirli a chi se lo merita: agli amici, ai parenti, ai bisognosi”.

Tempo fa parlavo con un Signore che aveva tanti milioni di dollari: non era un mio amico, era un conferenziere invitato ad un evento, ma poi ci trovammo vicino di tavolo al ristorante e le poche parole che ho capito mi sono rimaste impresse. Come una luce che trafigge il buio.

Lui sosteneva che era un gravissimo errore mettersi uno ostacolo da superare, prima di muoversi, prima di fare quello che si desidera davvero.
Sorpassata la soglia di sussistenza, sotto la quale non si vive, se il tuo desiderio è “condividere”, non aspettare di essere sotto ad un tetto, non pensare o sperare di essere al riparo prima di muoverti.

Mi spiego meglio.
Lui mi disse: “io da sempre destino il mio 5% in beneficenza e ti racconto le mie due regole“.

REGOLA 1
“Prima di tutto ho deciso di donare il 5% da quando guadagnavo 700 dollari al mese come fattorino. il 5% erano 35 dollari, non tantissimi, ma per me all’epoca erano comunque una bella cifra”.
Oggi porto a casa oltre 2 milioni di dollari in consulenze (anni fa erano una cifra enorme!) e il mio 5% sono 100.000 dollari.Tantissimi PER TE. Per me sono sempre e comunque il 5%! Tanta roba!

REGOLA 2
Aggiunse: “Credo poco nel trasferimento di denaro diretto, mentre mi impegno a seguire la persona che mi chiede aiuto: vuoi un capotto? Ti accompagno al negozio e lo compro io il cappotto per te.
Mi limito a dare qualche consiglio, ma non ho la decisione finale.
In questi giorni sto studiando un nuovo impianto energetico per la scuola dei miei figli: 100.000 dollari di contributo che davvero tanti, (ma non sono il più ricco, c’è chi ne donerà molti più anche perchè noi in America li portiamo in detrazione dalle tasse) ma io voglio seguire il progetto e metterci pure un mio collaboratore di fiducia per delle consulenze”.

Incontro piacevolissimo. Un americano sincero e sconosciuto mi aveva regalato qualche perla.
La regola che io ne ho tratto era semplice: non aspettare, non metterti un tetto, tu puoi donare il 5% da oggi e se tu la prenderai come regola, non sposterai mai l’asticella da superare: “quando guadagnerò 2000 euro donerò il 5%, anzi quando avrò finito di pagare la macchina donerò il 5%, anzi adesso compro la casa e poi penso agli altri con il 5%.
No, questa è una regola di vita applicabile da sempre, da subito.
Sempre che tu voglia questa regola per te.

Cosa mi ha insegnato la regola del 5%?

Per mia scelta faccio anche investimenti seguendo la stessa regola: mi sono dato una % di investimenti 1-2-3%, ognuno ha una sua percentuale in base alle proprie aspettative e destino quella cifra in “investimenti”, in qualcosa che può crescere o farmi crescere: anche un corso di specializzazione va bene come idea di base.

Riesci ad immaginare come sarebbe il nostro pianeta se tutti donassimo il 5%?
Sarebbe un Mondo più felice? Più equo? Con meno guerre? E guerre di Potere?

Insomma spero che tu voglia applicare a te stesso la regola del 5% il prima possibile.

E colgo l’occasione per dirti come direbbe il mio Jack “…. guriiiii, a te e famigliaaaaa”.

Il signor Sotto

Come al solito, se il mio articolo ti è piaciuto, lo potresti condividere almeno con 1 amico, questo sarebbe un bel premio per il mio lavoro.
grazie

Ti è piaciuto l'articolo?
Si, Signor Sotto ogni tanto mandami una mail. Ogni tanto è! So che i miei dati non li darai mai a nessuno, mi fido di te.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *