fbpx

Microsoft e la didattica a distanza

Fabio Pucci

Fabio Pucci

Esperto di ICT e sicurezza web

Microsoft e la didattica a Distanza

Breve Estratto

Gli strumenti di Microsoft per la didattica a distanza. Una analisi e tanti suggerimenti.

Siamo pronti alla didattica a distanza?

In un momento in cui le strutture sociali che richiedono una compresenza fisica rappresentano un rischio per la salute pubblica inclusa la la scuola, la parola d’ordine è diventata collaborazione remota. 

Qui scopriamo di non essere proprio ferratissimi sull’argomento. Non tutte le strutture scolastiche adottano un registro elettronico tantomeno un sistema di didattica remota benchè siano molti anzi moltissimi i software disponibili per questo scopo.

Purtroppo la ricchezza di funzioni che queste soluzioni offrono causano eccessiva complessità di utilizzo e gli utenti si perdono a meno di non aver fatto corsi specifici che comunque non coprono sicuramente un pubblico vasto.

 

Non è il caso della suite Microsoft basata su Office 365 in cui sono racchiusi tutti i servizi che permettono una efficace comunicazione remota semplice e immediata pensata specialmente per studenti ed insegnanti.

 

In questo particolare momento poi per aiutare gli istituti educativi a superare i problemi causati dal COVID19, Microsoft da la possibilità di avere licenze gratuite di Office 365 e strumenti di collaborazione accessibili su semplice richiesta di un dirigente scolastico. Il programma si chiama “Office 365 Education A1”  ed è possibile accedervi semplicemente fornendo l’indirizzo email ufficiale della scuola fornito dal ministero, quello contenente il codice meccanografico per intendersi.

 

Qui i riferimenti: 

https://www.istruzione.it/coronavirus/didattica-a-distanza_microsoft-teams.html

 

https://forms.office.com/Pages/ResponsePage.aspx?id=Y7vlD5giC0y87ijKNCjI2yYfh6PjyZJKk3C2YAZkGhpUQ1c3QkFCSzdOVTJBRlA5VUhLWDNSSUJBRS4u



Quello che è importante è che la suite pensata per la didattica remota è per la maggior parte online per cui per poterla usare è necessaria una connessione ad internet ma non è necessario scaricare praticamente alcun software sul proprio PC a parte Office 365 che comunque è opzionale.

Per chiarire i componenti base su cui si basa questa soluzione di didattica a distanza si deve partire da Microsoft Teams che permette la creazione di una classe virtuale detta “team” a cui tutti gli studenti si dovranno iscrivere tramite l’utilizzo di un codice simile ai codici sconto online che siamo abituati a usare.

Fatto questo è possibile usare il canale creato per scambiare messaggi con gli studenti tramite messaggi diretti o collettivi, come avviene nella bacheca di Facebook per esempio o per aggiungere file e contenuti didattici agli studenti. E’ possibile anche dividere gli studenti in sottogruppi per attività specifiche.

Accanto a questi strumenti di base che servono per interagire e organizzare il materiale didattico le lezioni online si possono sviluppare tramite lo strumento meeting che permette ad un docente tramite l’utilizzo di webcam e microfono di pubblicare una vera e propria sessione live con l’ausilio della condivisione di schermo. Le lezioni potranno anche essere registrate per gli studenti assenti o semplicemente per poterla rivedere in seguito.

Ultimo tassello ma non meno importante è la gestione delle verifiche. 

Tramite la funzione assignements (compiti in italiano) potranno essere inseriti quiz e verifiche, assegnarli ad un gruppo di studenti o a tutta la classe, definire le scadenze per il loro completamento come in un normale diario. E’ possibile anche gestire le valutazioni del lavoro svolto da parte del docente.

Sull’utilizzo di Teams per la didattica online esiste una community su Facebook molto attiva che sarà sicuramente una miniera di informazioni utili per gli utilizzatori. Qualcuno lamenta dei tempi di attivazione non rapidissimi ma penso che sia più che giustificabile visto il periodo ed il valore del servizio offerto. Riporto qui il link per utilità https://www.facebook.com/groups/office365scuola/

citazione

Il Signor Sotto vuole essere un piccolo blog dove l’economia e tutto ciò che le ruota intorno viene spiegata in maniera semplice e pratica. Se vuoi aiutarmi in questo progetto puoi fare 3 cose:
1) scrivimi a [email protected] per produrre articoli, suggerimenti, richieste di argomenti o segnalarmi qualcosa
2) donare 5 euro al mio blog per sostenre le spese vive dei computer, dei server, della grafica, ect
3) semplicemente iscrivendoti alla mia newsletter e condividendo i miei articoli su Facebook o Twitter.

Comunque Grazie di avermi dedicato il tuo tempo.

Leggere; disegno;

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Un commento su “Microsoft e la didattica a distanza”

Shares